Senza categoria

Grazie, Professore!

Si è spento oggi all’età di 84 anni Stefano Rodotà, giurista e intellettuale di spessore, una vera e propria mente illuminata, lungimirante come pochi.

Uno degli ultimi veri intellettuali italiani.
Raffinato e mai sgarbato, sempre coraggiose e calibrate le sue parole, se ne va dopo una vita passata a difendere la libertà e i diritti civili.

“No [non cominciai nel partito radicale], in realtà esordii nell’Unione goliardica italiana, che era il movimento giovanile universitario. Lì è cominciata la mia storiella da cane sciolto. Lettore del Mondo ma insofferente alle chiusure anticomuniste di Pannunzio. Compagno di viaggio dei radicali, ma allergico all’autoritarismo di Pannella. Poi molto vicino al Psi guidato da De Martino, ma pronto a litigare con un arrogantissimo Craxi divenuto vicesegretario. Infine nella Sinistra Indipendente, che però era irregolare di suo. Non sono mai stato intrinseco a nessun partito. L’unico mio punto fermo sono stati i diritti.”

stefano-rodotà-senato-riforme-1-770x512

Un onore essere stato suo concittadino, un piacere averla studiata, un privilegio averla ascoltata. Grazie di tutto, Professore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...