Senza categoria

Partitocrazia e instabilità: verso una Terza Repubblica

La Scialuppa

Che cosa s’intende per “partitocrazia”?

Enrico Berlinguer, segretario del Pci, nel 1981 lo chiarì in un’intervista con Scalfari, definendo la cosiddetta “questione morale”: non la presenza di ladri e corrotti nelle alte sfere della politica o dell’amministrazione pubblica, ma l’occupazione sistematica dello Stato da parte dei partiti governativi e delle loro correnti. In sostanza, Berlinguer rimproverava ai partiti di essere diventati macchine di potere e di clientela, totalmente estranei ai problemi reali della società.

Il problema è più che mai attuale perché l’autonomia delle istituzioni non è stata ancora recuperata, anzi la loro occupazione ha raggiunto il culmine durante l’era berlusconiana.

Ma perché i partiti sono così importanti? Leggiamolo sulla Costituzione:

La Costituzione (Parte I – Diritti e doveri dei cittadini, Titolo IV – Rapporti politici)

Articolo 49:

Tutti i cittadini hanno diritto di associarsi liberamente in partiti per concorrere con metodo democratico a determinare la politica nazionale.

View original post 773 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...